Alimentazione sana ad ogni età: gli incontri

01/02/2018 - 03/05/2018 6:00 pm - 8:00 pm InQubatore Qulturale Corona Verde

Una serie di incontri sull’alimentazione – tenuto dalla consulente motivazionale Marta Guastavigna e dalla dietista Donatella Penoncelli – che intende ripercorrere il ciclo della nostra vita.

Come molti di voi sapranno il tema dell’Alimentazione rientra a pieno titolo nei nove sentieri dell’inQubatore. Proprio per questo abbiamo felicemente voluto ospitare da Febbraio a Maggio un ciclo di incontri – ognuno dei quali sarà focalizzato su una particolare fascia d’eta – che affrontano il tema dell’alimentazione. Questi i temi e le date:

– Meglio mangi… più previeni! – 1 Febbraio 2018 (18-20)
– 
Gravidanza e Allattamento: istruzioni per l’uso – 6 febbraio 2018 (h 17-19)
MangiaSano con Mamma e Papà! – 3 marzo 2018 (15.30-17.30)
– 
Vademecum per adolescenti e genitori per sopravvivere tra allenamenti e junk food! – 5 aprile 2018 (h 18-20)
– 
Nutrizione di genere: come affrontare la menopausa al meglio! – 3 Maggio 2018 (18-20)

Di seguito una descrizione dettagliata di ciascun incontro. Buona lettura!

“Meglio mangi… più previeni!” – 1 Febbraio 2018 (18-20)

Una carrellata delle ultime ricerche basate sull’evidenza in campo alimentare per star meglio mangiando! Un momento di confronto di gruppo per imparare cosa cambiare e come integrare i cambiamenti nel nostro stile di vita senza troppa fatica attraverso il modello di Prochaska e di Di Clemente.

La nostra salute è influenzata in modo importante da come ci alimentiamo. La vita si è allungata; l’Istat parla di una speranza di vita di 85 anni per le donne e quasi 81 anni per gli uomini. In quest’ottica di lunga vita il cibo può diventare uno strumento di prevenzione nei confronti di alcune “patologie del benessere” quali il diabete, l’ipertensione, il colesterolo alto, l’eccesso di peso.

L’aiuto è rappresentato dallo Stile di Vita Mediterraneo che è stato per la prima volta osservato e analizzato dal fisiologo americano Ancel Keys negli Anni ’60 nella zona del Parco del Cilento in Campania. Gli studi scientifici sono proseguiti per diversi decenni per individuare i comportamenti alimentari più virtuosi. Essi comprendono il consumo di verdura e frutta di stagione, cereali soprattutto integrali, uso quasi esclusivo di olio extravergine di oliva come condimento, consumo di latte quotidiano, un’alternanza dei secondi che tenga in considerazione oltre che alla carne anche il pesce, i legumi, le uova, i formaggi. Per aiutare la popolazione ad orientarsi nelle indicazioni la rappresentazione grafica di una sana alimentazione è data dalla Piramide Alimentare. Negli anni si è evoluta man mano che gli studi scientifici proseguivano fino a diventare quella attuale, di cui parleremo nell’incontro, che nel novembre del 2010 è diventata Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. In questa versione moderna, uno dei concetti che prima non era presente, è il consiglio di utilizzare prodotti locali, questo per rendere l’alimentazione attuale più sostenibile nei confronti dell’ambiente.

In un’ottica di prevenzione e sostenibilità e, in generale, di miglioramento della qualità della nostra vita, è importante avvicinarsi al cambiamento delle abitudini alimentari incorporandolo in un più ampio cambiamento dello stile di vita.

Sono stati fatti numerosi studi per capire come funzioniamo quando ci troviamo di fronte alla necessità di cambiare qualcosa nella nostra vita. Il modello più utilizzato e conosciuto è quello di Prochaska e di Di Clemente. Attraverso la cosiddetta ruota del cambiamento si possono riconoscere le diverse fasi che caratterizzano il processo di cambiamento: dall’inconsapevolezza alla decisione, alla programmazione e all’azione, passando per eventuali (e frequenti) ricadute. Per provare a cambiare abitudini radicate nella nostra vita quotidiana è importante avere chiaro dove si vuole andare, attraverso quali tappe e in quali tempi. Questo proprio per poter fare spesso e concretamente il punto della situazione, per potersi gratificare e per poter capire in modo costruttivo cosa non sta eventualmente funzionando e perché. L’incontro si propone di fare chiarezza su questi aspetti, in particolare sull’importanza di darsi gli obiettivi giusti in modo da non incorrere troppo facilmente nel classico andamento calante della motivazione!

La partecipazione all’incontro è gratuita, ma è necessario confermare la propria presenza entro giovedì 25 gennaio 2018.

“Gravidanza e Allattamento: istruzioni per l’uso” – 6 febbraio 2018 (h 17-19)

Obiettivo è imparare a nutrire il proprio cucciolo a partire dalla gestazione senza rinunciare ai piaceri della tavola. Un momento di confronto di gruppo per vivere al meglio questa fase di cambiamento.

La gravidanza e l’allattamento sono due periodi fisiologici per la donna molto intensi sia dal punto di vista fisico che psichico. Spesso si viene bombardati di consigli alimentari basati soprattutto sulle credenze piuttosto che sul sapere e si finisce per ritrovarsi confusi e incerti su come e quanto mangiare. 

Sono tanti i dubbi che affiorano, ad esempio: “Quanti kg è giusto prendere in gravidanza?” oppure il consiglio più dato è “Mangia per due!”. In realtà il periodo di gestazione globalmente richiede, dal punto di vista dell’alimentazione, meno calorie che non l’allattamento anche se comunemente si pensa il contrario.
Il primo trimestre della gravidanza è spesso caratterizzato da nausea e nell’incontro ci sarà spazio per consigli utili per nutrirsi ugualmente anche in presenza di questo fastidioso problema.
Di alcuni nutrienti quali il Calcio e il Ferro si ha un fabbisogno maggiore: un aiuto può arrivare dal cibo e se non basta da un integratore. Si parlerà anche di quali cibi è bene limitarne o evitarne il consumo come ad esempio le bevande alcoliche e il caffè.

Nell’allattamento la parola d’ordine è idratazione perché la nutrice perde molti liquidi ovviamente; anche in questo periodo è importante continuare ad assumere molto Calcio ma anche non farsi mancare le proteine quindi parleremo di esempi di spuntini adatti.

La base da cui si parte per illustrare una corretta alimentazione è lo Stile di Vita Mediterraneo e la piramide alimentare che ne illustra i principali concetti.

I nostri  incontri hanno sempre un carattere molto esperienziale e concreto. Nella seconda parte dell’incontro si partirà dai contenuti emersi nella prima parte per andare a capire come inserirli davvero e, possibilmente, senza troppa fatica nel nuovo stile alimentare quotidiano legato a questo particolare (e non così breve!)  periodo di vita della donna.

Partendo dalle teorie sul cambiamento, sarà utile confrontarsi e condividere difficoltà e dubbi, ma anche tecniche e risorse personali per adattarsi alle nuove esigenze.

L’incontro ha un costo di partecipazione di 5 € a partecipante. È necessario confermare la propria presenza entro martedì 30 gennaio.

MangiaSano con Mamma e Papà! – 3 marzo 2018 (15.30-17.30)

Un pomeriggio di gioco educativo per tutta la famiglia! Impariamo insieme i concetti di base per un’alimentazione sana e consapevole all’insegna del divertimento e della condivisione!

L’alimentazione adeguata dei bambini nell’età scolare è un fattore fondamentale per una corretta crescita e anche per prevenire o correggere l’eccesso di peso, un problema che in Italia sta migliorando ma è comunque presente. Il Sistema di Sorveglianza Ministeriale “Okkio alla salute” riferisce che dal 2008 al 2016 i bimbi tra i 6 e i 10 anni obesi sono passati dal 12% al 9,3% e quelli in sovrappeso dal 23,2% al 21,3%. L’indagine nazionale ha evidenziato che per molti di essi la giornata comincia senza colazione, la merenda a scuola è troppo abbondante, frutta e verdura giornaliere sono scarse, quasi quotidiano è l’uso di bibite zuccherate. In questa fascia di età è molto importante l’esempio dei genitori e la loro collaborazione a modificare qualche abitudine alimentare a livello familiare se è necessario ecco perché l’incontro è rivolto a tutta la famiglia.

In questo pomeriggio di gioco, i bimbi aiutati dai genitori, saranno chiamati a creare un collage della piramide alimentare di ciò che mangiano quotidianamente utilizzando ritagli di cibi e colla. Seguirà una spiegazione della Piramide Alimentare dello Stile di Vita Mediterraneo che verrà confrontata con quelle appena composte dai partecipanti per trovare con loro “compromessi” adeguati nel caso vada variata qualche abitudine poco sana.

Questi  incontri hanno sempre un carattere molto esperienziale e concreto. Nella seconda parte dell’incontro si partirà dai contenuti emersi nella prima parte per andare a capire come inserirli davvero e, possibilmente, senza troppa fatica nel nuovo stile alimentare della famiglia, partendo dalla quotidianità della spesa, per esempio.

Parlando dalle teorie sul cambiamento, sarà utile confrontarsi e condividere difficoltà e dubbi, ma anche tecniche e risorse personali per adattarsi alle nuove esigenze di tutti i membri della famiglia.

L’incontro è consigliato per i bimbi della Scuola Primaria armati di colla e forbici! Il costo dell’incontro è di 5 € a coppia: genitore + bambino. È necessario confermare la propria presenza entro sabato 24 febbraio.

Vademecum per adolescenti e genitori per sopravvivere tra allenamenti e junk food! – 5 aprile 2018 (h 18-20)

Consigli per nutrirsi in modo adeguato alle richieste di una fase della vita particolarmente delicata.

Uno spazio di confronto per gestire le conflittualità che nascono quotidianamente sul tema del cibo (mode, credenze del gruppo di amici, fast-food).
Nel periodo dell’adolescenza il cibo diventa uno dei tanti fattori con cui l’individuo tende a cercare autonomia dalla propria famiglia e questo può portare a consumare spesso i pasti fuori casa solitamente composti dal cosiddetto cibo spazzatura tipo snacks salati, prodotti fritti o ricchi in grassi e pasti poveri di verdura e frutta.

Si può anche verificare la situazione in cui l’adolescente è molto impegnato a livello sportivo oltre che scolastico e non riesce più a trovare un “tempo” per l’alimentazione corretta tra allenamenti e spostamenti vari riducendosi a consumare pasti frugali e inadeguati al dispendio energetico globale.

La Piramide Alimentare della Dieta Mediterranea verrà personalizzata in chiave adolescenziale per offrire esempi utili per mangiare meglio fuori con gli amici oppure a scuola o prima e dopo gli allenamenti. Proprio alla luce del fatto che i ragazzi cominciano ad acquistare in autonomia i cibi, soprattutto quelli confezionati, è importante riuscire ad orientarsi nella scelta sapendo leggere le etichette senza farsi “ingannare” dall’aspetto accattivante o dalla marca ma scegliendo in base agli ingredienti e alla loro qualità. Ci sarà anche spazio per affrontare l’argomento del consumo di bevande alcoliche che spesso comincia sul finire dell’adolescenza.

La seconda parte dell’incontro sarà dedicata all’approfondimento delle difficoltà che quotidianamente i genitori incontrano nel portare avanti un modello alimentare adeguato che possa reggere gli scossoni che arrivano dall’esterno (mode e gruppo dei pari dei figli).

Sarà dato ampio spazio alla condivisione dei dubbi, delle difficoltà, ma anche al racconto delle tecniche, delle risorse e dei trucchi che funzionano per affrontare il tema del cibo in un periodo complicato e spesso conflittuale come quello dell’adolescenza.

La partecipazione all’incontro prevede un contributo di 5 € per coppia: genitore + figlio; bisogna confermare la propria presenza entro giovedì 29 marzo.

“Nutrizione di genere: come affrontare la menopausa al meglio!” – 3 Maggio 2018 (18-20)

Consigli pratici per carpire dai cibi tutto ciò che è utile per sentirsi bene in questa particolare fase di vita della donna. Un momento di confronto per capire cosa e come cambiare per viverla meglio.

Il periodo della menopausa è una fase fisiologica nella vita di una donna nella quale mutano alcuni fabbisogni nutrizionali. Conoscere come dovrebbe variare la sua alimentazione per gestire al meglio l’assetto di calcio e vit.D, l’eventuale innalzamento di valori pressori e colesterolemici, il possibile aumento di peso, il problema dell’insonnia e delle vampate, contribuisce ad affrontare al meglio la menopausa e a non considerarla un problema. La Piramide Alimentare della Dieta Mediterranea offre una buona base di partenza per parlare di alcuni cibi particolarmente amici di questo periodo quali le acque calciche e i legumi. Per esempio i legumi diventano uno strumento importante per il loro contenuto di fitoestrogeni, l’assenza di colesterolo e il contenuto relativamente basso di calorie e alto di fibre. Ci sarà uno spazio dedicato alle ricette e alla scelta qualitativa dei legumi in sé perché vanno integrati bene nella settimana e scelti con cura. Ad esempio si porrà l’attenzione alla territorialità per impattare meno sull’ambiente e all’uso dei freschi, surgelati o secchi piuttosto che in scatola; quest’ultimi sono i più comodi ma anche i più salati!

I nostri  incontri hanno sempre un carattere molto esperienziale e concreto. Nella seconda parte dell’incontro si partirà dai contenuti emersi nella prima parte per andare a capire come inserirli davvero e, possibilmente, senza troppa fatica nel nuovo stile alimentare quotidiano legato a questa particolare fase di vita della donna.

Partendo dalle teorie sul cambiamento, sarà utile confrontarsi e condividere difficoltà e dubbi, ma anche tecniche e risorse personali per adattarsi alle nuove esigenze.

La partecipazione all’incontro prevede un contributo di 5 € a persona, è necessario confermare la propria presenza entro giovedì 26 aprile.

Sto caricando la mappa ....

Per domande/Prenotazioni: